sabato 9 giugno 2012

Sa merca di muggine

Sa merca di muggine è un piatto tradizionale dei pescatori, che viene ancora preparato nei ristoranti e negli agriturismi tipici, nei comuni di Cabras, Riola, Nurachi e Baratili San Pietro. E anche durante la sagra, per la festa di San Salvatore.  
Parla di un tempo in cui i cibi andavano conservati con cura, in vista di giornate di lavoro lontani da casa, a bordo delle barche.
Sa Merca è un erba palustre chiamata anche "Sa ziba", a foglia carnosa, che serve a mantenere morbido il pesce e a conferirgli un particolare aroma.

Ingredienti:
6-7 muggini di Cabras
erba palustre, detta merca
sale, circa 200 gr. per litro
un limone per abbellire 

Preparazione: i muggini (o cefali) vanno desquamati ed eviscerati. Poi vanno posti in acqua salata e messi a bollire. La concentrazione del sale dipende da quanto a lungo si vuole conservare il prodotto, di solito si mettono 200 gr. per litro. Una volta raggiunta la bollitura, si lascia nel recipiente per circa mezz'ora. Successivamente, il muggine viene scolato e depositato all'ombra sulla ziba, per asciugare. Bisognerà fare attenzione a che si resti umido, anche in questo caso ci vuole circa mezz'ora di tempo. A quel punto vanno avvolti nell'erba palustre come fosse una piccola confezione, che oltre a proteggerlo dagli insetti ne conserverà al meglio l'odore e il sapore. 

(credits foto: http://www.geosearch.it/s_141/ricette-di-cucina/Sa-Merca.php )

3 commenti:

  1. Purtroppo, non sono amante dei pesci e il muggine, sarà per quel suo sapore così forte, non riesco proprio a mangiarlo!!! Un saluto Lory

    RispondiElimina
  2. Ho conosciuto questo modo di cucinare il muggine in un ittiturismo di Cabras... buonissimo!

    RispondiElimina
  3. Si, una prelibatezza. Beh è anche questione di gusti Lory ;-) eh eh... ci mancherebbe ;-)

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...