martedì 8 aprile 2014

La Settimana Santa


Tra gli eventi legati al folklore e alle feste religiose della Sardegna, sicuramente i riti della Settimana Santa (detta Sa Chida Santa) hanno un posto particolare. 
Nell'Isola, infatti, si sono conservate tradizioni antichissime - legate alla fede cristiana - che stupiscono ancora per fascino e mistero. 
Protagoniste indiscusse delle celebrazioni sono le Confraternite, accompagnate dalla devozione del popolo. 
Quest'anno Pasqua e Pasquetta cadono presto, domenica 31 Marzo e lunedì 1 Aprile. E' già l'ottima occasione per  organizzare un viaggio da queste parti. Dopo un inverno rigido e piovoso, la primavera è al suo inizio, e i colori della natura si risvegliano creando paesaggi spettacolari, con il sole che diventa già più caldo e le giornate che si allungano.
In provincia di Oristano, in tutti i paesi si celebrano i riti legati alla Passione di Gesù e alla Pasqua di Resurrezione. Il primo appuntamento è la Domenica delle Palme, che nella tradizione  cristiana ricorda il trionfale ingresso di Gesù a Gerusalemme, in sella a un asino, salutato dalla folla che innalzava rami di palma. 
Di Lunedì Santo si svolge nella città di Oristano Is Misterius (i misteri), in cui sette statue vengono condotte nelle sette chiese principali della città. La processione avviene all'imbrunire, e raccoglie ogni anno molti fedeli. 

Con la lavanda dei piedi e l'Ultima Cena, di Giovedì Santo, si ricorda l'istituzione del Sacerdozio e dell'Eucarestia; e il gesto con quale Gesù insegnò l'umiltà e l'amore per il prossimo ai propri discepoli, che vengono impersonati dai Confratelli.
Il Venerdì Santo, come dovunque, anche qui si partecipa alla Via Crucis, un itinerario religioso che ricorda il Calvario del Cristo fino alla Croce. La sera di Venerdì ha luogo, in molti luoghi della Provincia, il rito de Su Scravamentu, ovvero la deposizione di Gesù morto dalla Croce. Un momento particolarmente intenso, e di grande bellezza scenografica in particolare nei paesi di Santu Lussurgiu (vedi il video in basso), Cuglieri, Santa Giusta, solo per citarne alcuni. 
Infine la Domenica di Pasqua (detta Pasca Manna) con S'Incontru si celebra la Resurrezione di Gesù. Attraverso due processioni distinte  le Confraternite - della Madonna del Rosario e de Is Animas (Madonna del Carmelo) e dello Spirito Santo, ma i loro nomi differiscono a seconda delle diverse località sarde - portano a incontrarsi il Gesù Risorto e la Madonna. A quest'ultima viene tolto il velo di lutto per l'avvenuta Resurrezione e e viene posta sul capo la corona.   


(foto dal sito: www.provincia.or.it)

0 commenti:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...