sabato 29 luglio 2017

Malloreddus alla campidanese

Tra i piatti più conosciuti della cucina sarda, ci sono senza dubbio i famosi malloreddus alla campidanese  
La ricetta più tradizionale prevede che siano fatti in casa, e l'utilizzo di ingredienti di Sardegna, come la salsiccia e il pecorino.

Ingredienti:
320 gr. di malloreddus secchi
800 gr. di pomodori da sugo maturi
100 gr. di salsiccia sarda
1 cipolla
una bustina di zafferano
un mazzetto di basilico
30 gr. di pecorino sardo stagionato
olio extravergine di oliva
sale

Preparazione: per prima cosa occorre lavare i pomodori e asciugarli, tagliarli a tocchetti e quindi passarli con il passaverdura. Sbucciare una cipolla, tagliarla a fettine sottili e farla rosolare in un tegame con 4 cucchiai di olio extravergine di oliva. Ora togliere il budello alla salsiccia e tagliarla a tocchetti, aggiungendola alla cipolla in cottura. Fare rosolare per circa 5 minuti a fiamma media. A questo punto aggiungere la passata di pomodoro, una presa di sale, lo zafferano e far cuocere a fiamma bassa, prima coperto per 20 minuti, poi senza il coperchio, per altri 15. 
Nel frattempo cuocere i malloreddus  in abbondante acqua bollente. Dopo averli scolati, versarli nel tegame con il sugo e mescolare per amalgamare. Aggiungere una decina di foglie di basilico ben lavate e asciugate. Al momento di servirli, spolverare con abbondante pecorino grattugiato.  

0 commenti:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...