lunedì 9 gennaio 2012

L'addio di Fossati

Ivano Fossati, vedi la pagina facebook
Non c'ero, ma avrei voluto esserci. Ieri al Teatro lirico di Cagliari si è visto un grande concerto, una delle ultime tappe del Decadancing tour con il quale Ivano Fossati, uno dei più grandi cantautori italiani, si avvia a chiudere la sua brillante e lunga carriera e dare l'addio alle scene. 
Senza pensare troppo al fatto che fosse uno dei suoi ultimi concerti - così ha detto in apertura - e con l'obbiettivo semplice di divertirsi e divertire, in uno spettacolo lungo circa tre ore ha alternato vecchie e nuove canzoni, cavalli di battaglia e brani dell'ultimo album, molti dei quali sono paesaggi sonori di rara bellezza che resistendo al tempo sono diventati dei classici. Con una band validissima e affiatata, il musicista ha ripercorso buona parte del suo percorso artistico, in tutto ventisette canzoni: dalle meno note Viaggiatori d'occidente e Dolce Acqua (che ha chiuso il concerto), passando per successi come I treni a vapore, La musica che gira intorno, a brani più recenti come Quello che manca al mondo. In uno stile che per sua stessa ironica ammissione spazia dai Led Zeppelin al Rondò veneziano, ha regalato poesia ed emozioni a un pubblico che ha mostrato grande affetto e partecipazione. Tra le ultime canzoni scritte da Fossati, la canzone Troppo tempo per Laura Pausini, che l'ha cantata proprio ieri al programma televisivo di Fabio Fazio, presentando il suo nuovo album (vedi l'intervista ). 
Lunedì 23 gennaio alle 21,05 il programma Che Tempo che Fa dedicherà uno speciale a Fossati, che sarà ospite in studio, per festeggiare l'insolito evento.    

0 commenti:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...