venerdì 18 novembre 2011

Santu Lussurgiu

Veduta del paese (vedi come arrivare)
Sorge nella remota bocca di un vulcano, all'interno dell'area  del Montiferru, uno dei centri più caratteristici della provincia di Oristano e della Sardegna, Santu Lussurgiu (503 m. sul mare). Il nome sembra indicare un'antica devozione verso San Lussorio, a cui è dedicata una chiesa nei pressi di Fordongianus.
L'abitato di Santu Lussurgiu (qui la pagina facebook e un video) è famoso per attività artigianali quali la tessitura, l'intaglio delle cassapanche, la produzione di coltelli, di selle, stivali, e altri oggetti  legati alla cultura equestreDi notevole bellezza è pure il centro storico del paese, con viuzze strette e ombrose e case antiche che conservano intatte l'identità e il fascino del luogo. In piazza Meloni si trova la chiesa di S. Maria degli Angeli, che fu costruita nel 1483 da S. Bernardino da Feltre. Al suo interno si conserva la Madonna degli Angeli, una preziosa statua che risale al '500. Interessanti, per valore artistico,  sono anche la chiesa parrocchiale di San Pietro, e la chiesetta di Santa Croce in cui ogni anno il 21 agosto si svolge la festa di San Lussorio. Durante il periodo pasquale, sono di notevole suggestione e molto partecipati i riti antichi della Settimana Santa, come ad esempio S'iscravamentu, la pia deposizione di Gesù dalla Croce da parte della Confraternita del Rosario, che impersona i discepoli e partecipa anche con canti religiosi alla celebrazione.  
Via del centro storico (vedi altre foto)
Se capitate da queste parti, potrete vivere una rilassante esperienza a contatto con la natura, infatti tutto intorno il paese è circondato un bellissimo paesaggio di boschi di leccio, e campi per l'allevamento dei bovini, delimitati da muretti di pietra vulcanica. Sono presenti numerose sorgenti, come quella di Sos Molinos, al confine con Bonarcado e quelle   poco distanti, a San Leonardo di Siete Fuentes. Il posto è perfetto per pic-nic primaverili e per chi ama le passeggiate e i percorsi di trekking. Nel paese di Santu Lussurgiu merita senz'altro una visita il museo della tecnologia contadina, dove è conservato il patrimonio della civiltà agropastorale dei secoli passati. Molto famoso è pure il Carnevale lussurgese, ogni anno da queste parti ha luogo la spericolata corsa a cavallo detta Sa Carrela 'e Nanti

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...