lunedì 28 ottobre 2013

Pabassinas con la saba

Ecco la ricetta di alcuni buonissimi dolci sardi della tradizione: le "pabassinas di saba". Tempo fa ho scritto nel post sulle pabassinas, che quella a s'antiga prevede l'utilizzo della saba.
Ingredienti (per un kilo): Saba 1/2 litro, semola quanto basta, mandorle sfogliate e tostate 125 gr, uva sultanina 500 gr., cannella un cucchiaino, chiodi garofano 1 cucchiaino, saporita 1 cucchiaino, semi d'anice 1 cucchiaino, buccia d'arancia tostata e macinata 1 cucchiaino.
Preparazione: Mettere a scaldare a fuoco lento la saba in una pentola capiente, aggiungere lentamente la semola finché l'impasto diventa denso. Non superare i 15 minuti di cottura e utilizzare un cucchiaio di legno per amalgamare l'impasto.
Togliere dal fuoco il contenuto della pentola e versarlo in un recipiente ampio. Unire con cura tutti gli ingredienti della ricetta. Ricordarsi di far rinvenire l'uva sultanina in una terrina d'acqua calda a cui va mischiato un cucchiaino di rum. Quando l'uva diventa gonfia, strizzarla con le mani per liberarla dall'acqua e unirla all'impasto.
Stendere l'impasto in una teglia cosparsa di semola e lasciare riposare il tutto per un minimo di 6 ore. Successivamente, scaldare il forno a una temperatura di 180 gradi e inserire la teglia lasciando cuocere l'impasto per circa 10-15 minuti. A cottura ultimata, lasciar raffreddare il dolce e poi tagliarlo in tanti piccoli rombi. Guarnire ogni dolce con la diavolina. 

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...