lunedì 18 aprile 2011

La casa delle farfalle, a San Gavino

Si chiama "Domu de sa Mariposa" ed è una delle iniziative più curiose in cui mi sia capitato d'imbattermi negli ultimi tempi: una casa delle farfalle (o butterfly farm), creata all'interno di una serra che riproduce il delicato ecosistema e il clima caldo-umido indispensabili perchè questi insetti possano sopravvivere. Il luogo è poco al di fuori della provincia di Oristano, all'ingresso di San Gavino Monreale (e si raggiunge facilmente dalla 131, vedi come arrivare al paese), la sua ideatrice è una pedagogista di professione e amante della natura, Elena Marras
In una piccola oasi con un laghetto artificiale, vegetazione mediterranea ed esotica, pioggerellina tropicale, piccoli sentieri a misura di elfo, in un atmosfera silenziosa e fiabesca, vivono in tutto circa 65 specie di farfalle (di cui 9 negli anni si sono riprodotte), dalle più rare alle più comuni.  Si trovano farfalle in ogni stadio della vita: da quelle appena nate e in posizione di riposo per asciugare la ali, a bozzoli, a verdi crisalidi dai suggestivi riflessi in oro, a splendidi esemplari che svolazzano tra i molti fiori (vedi qui foto e il video).
Elena Marras porta avanti con leggerezza e dedizione la propria passione, al servizio della biodiversità e del rispetto per la natura: negli ultimi vent'anni a causa del mutamento climatico e dello sfruttamento ingente delle risorse nella sola Europa si sono estinte circa 20 specie di farfalle, altre sono a rischio anche nei paesi tropicali. I pochi euro che costa la visita alla Domu de sa Mariposa (a proposito, all'ingresso vi accoglie un cancello a forma di farfalla degno della dimora della Fata Turchina), vanno interamente a finanziare gli allevamenti, in luoghi lontani, di bruchi, che riforniscono le case delle farfalle sparse in tutto il mondo, di modo che il pianeta non resti privo della grazia e leggiadria di questi straordinari insetti.  

Info: Sa Domu de sa Mariposa si trova a San Gavino Monreale, loc. Nuraci ed è aperta venerdì, sabato e domenica dalle 9 alle 17:30. Le visite si fanno su prenotazione, a  sadomuesamariposa@gmail.com, e al tel. 3493579791.  

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...