giovedì 3 marzo 2011

I carnevali della provincia

Mamutzones di Samugheo ( foto di Sarah Pinson)
E' un'impresa titanica riuscire a dar conto di tutti i carnevali (non meno di quaranta) che nei prossimi giorni e in alcuni luoghi della Sardegna fino a metà marzo, si susseguiranno senza sosta. Per restare alla provincia di Oristano, oggi entra nel vivo a Bosa il Karrasecare Osinku, carnevale allegorico e a brullas ( qui il programma completo). Gli altri sono quelli basati sulla tradizione (su connotu), che alternano l'allegria delle maschere trasgressive all'antichità  di riti che rimandano al culto della morte e della rinascita. Ne fanno parte il carnevale ghilarzese, di cui ho già parlato, quelli di Cuglieri, Neoneli, Samugheo, Seneghe, Ula Tirso. Carri allegorici e sfilate in maschera animeranno anche Laconi, che il 19 marzo ospiterà la terza edizione della manifestazione "Segaripezza", una sfilata dedicata a tutta l'isola. Venendo invece  ai carrasegare a caddu ( carnevali a cavallo), oltre alle più celebri Sartiglia di Oristano e Carrela 'nanti di Santu Lussurgiu, si correrà Sa cursa de sa pudda a Sedilo, Ghilarza e Borore. 

0 commenti:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...