domenica 26 dicembre 2010

Concerto del Coro Su Cuncordu ‘e su Rosariu di Santu Lussurgiu


Martedì 28 dicembre alle ore 20.00, all’Auditorium di San Domenico, l’Ente Concerti “Alba Pani Passino” di Oristano proporrà, all'interno della sua 35ª Stagione concertistica, il Concerto del coro Su Cuncordu ‘e su Rosariu di Santu Lussurgiu.
 Nella metà del XV secolo, i frati Minori Osservanti dell’Ordine Francescano fondarono un convento a Santu Lussurgiu, con annessa la Chiesa dedicata a Santa Maria degli Angeli. All’inizio del XVII secolo i Domenicani di Sassari, invocati costantemente dagli abitanti di Santu Lussurgiu, eressero nel 1605 la Confraternita del SS Rosario, nella Chiesa di Santa Maria, con la sede nella Cappella della Madonna del Rosario. 
Fin dall’inizio questa Confraternita ebbe l’incarico di organizzare i sacri riti della Settimana Santa, fornendo il canto in coro per queste emozionanti e coinvolgenti funzioni. La fusione tra il canto liturgico colto e quello popolare arcaico fanno del repertorio canoro di Santu Lussurgiu un’esecuzione unica nel suo genere. Questo canto è stato tramandato per tradizione orale, poiché sono inesistenti documenti di musica scritta. Il canto sacro popolare eseguito dal coro su Cuncordu è stato innestato positivamente in opere liriche e concerti di musica barocca. L’attuale coro è titolare del canto dal 1976, anno in cui gli anziani hanno ceduto il passo ai giovani. Dagli inizi degli anni '80 il coro ha partecipato a molti concerti, nell'ambito dell’Etnomusicologia italiana e a numerosi seminari di musica antica in tutta Italia ed in Europa (Utrecht, Parigi, Marsiglia, Madrid), collaborando a spettacoli teatrali e superando la soglia di oltre 500 concerti. Si è esibito anche in America latina (Brasile e Argentina), negli Stati Uniti (New York) e Singapore con il progetto multimediale “Sonos ‘e Memoria”. Il 9 aprile del 2000 ha avuto il privilegio di rappresentare la tradizione cristiana d’occidente, in un concerto di canti pasquali tenutosi a Parigi alla “Citè de la Musique”insieme ad un coro della Georgia che rappresentava  la tradizione cristiana ortodossa dell’Europa occidentale. Il coro, divenuto quasi un guardiano del repertorio canoro del proprio paese, è consapevole di possedere nei canti un prezioso patrimonio spirituale e culturale, sulla cui integrità intende vigilare. 
Il Concerto è organizzato con il patrocinio della Fondazione Banco di Sardegna, della Regione Autonoma della Sardegna, del Ministero per  i Beni e le Attività culturali, del Comune e della Provincia di Oristano.  

Info: Teatro Antonio Garau, via Parpaglia 14 (tel. 0783.78886)  
ufficio.stampa.ente.concerti.or@gmail.com

Prezzo del biglietto: intero € 8,00 ridotto € 5,00 
I biglietti potranno essere acquistati il giorno del concerto presso l’Auditorium san 
Domenico a partire dalle ore 17.00  

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...