giovedì 18 novembre 2010

Che ne dite di provare la malvasia di Bosa?

Veduta di Bosa
Bosa non è solo una ridente cittadina sparpagliata tra l'estuario del Temo e il colle di Serravalle, con le famose concerie, un gradevolissimo centro storico e le donne che sull'uscio di casa ricamano il filet, ma è anche, sempre più, la città della malvasia. Pochi giorni fa, infatti, il sindaco ha consegnato un encomio al professor Battista Columbu, capostipite della Vitivinicola Columbu, che ha visto la sua malvasia del 2006 premiata dalla Guida dei Vini d'Italia dell'Espresso, con il più alto punteggio e quale miglior vino nazionale. Si tratta di un riconoscimento prestigioso, che attribuisce valore d'eccellenza alle produzioni enologiche oristanesi, e sarde, così importanti per promuovere il nostro territorio. Da segnalare anche l'ottimo punteggio dato, dalla stessa guida, alla Vernaccia di Oristano di Attilio Contini. Il signor Columbu, visibilmente commosso e felice, ha ringraziato il Comune della manifestazione d'affetto e ha voluto condividere l'ambito premio "con le tante persone che hanno vissuto, in silenzio, nella fatica. Perchè la vigna è fatica, sempre in perdita e un atto d'amore." Ma la malvasia Columbu, c'è da giurarci, è anche una bella avventura per il palato, come mostra il video.   

Per informazioni su Bosa: andare al sito dell'Associazione culturale Sphaera, Tourist Information della città. 

0 commenti:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...